LOGOPTCpic

Piccolo Teatro Comico

La nostra Storia

Un teatro bomboniera nel centro di Santa Rita

28072017-IMG6211

PICCOLO TEATRO COMICO” 
LA SUA STORIA IN BREVE

..dal 1988 a oggi!

 


facebook

Piccolo Teatro Comico Torino

82

Via Mombarcaro n99/b Torino 

Teatro - Corsi di Teatro - Affitto Costumi

Per maggiori informazioni:

Franco Abba Tel: +393393010381

Piccolo Teatro Comico 

Il “PICCOLO TEATRO COMICO” costituito nel febbraio del 2002, è la continuazione di un progetto artistico e di una poetica teatrale iniziata precedentemente nel 1988 con uno stesso staff allora denominato “Canovaccio” . Staff che per come si è formato e per come continua nel suo lavoro è composto tutto da professionisti del teatro, della danza e delle arti figurative, provenienti da esperienze in Teatri Stabili, da esperienze cinematografiche e televisive delle reti nazionali.

Obiettivo artistico e di programmazione del “PICCOLO TEATRO COMICO”: la rivalutazione della commedia e di quel teatro “classico” da proporre nella sua essenza primordiale e che possa raggiungere una comunicazione diretta ed immediata con un pubblico eterogeneo per età, status e dislocazione. Da qui le scelte delle produzioni di prosa: “Il gatto in tasca” di G. Feydeau, “Caffè Concerto” tratto da un lavoro di laboratorio sull’opera di Karl Valentin, Brecht e Waill, “Lo zoo di vetro” di T. Williams, ed ancora testi diP.Weiss, di Goldoni, di De Musset per giungere agli ultimi allestimenti di “Muori, amore mio” e di “Due dozzine di rose scarlatte” entrambi di A. De Benedetti, “Sei personaggi in cerca d’autore” e Così è (se vi pare) di L. Pirandello, “L’ultimo nastro di Krapp” di S. Beckett, “Le sedie” di Ionesco, “Don Camillo” dal romanzo di Guareschi, per citarne alcuni.Da questo breve elenco delle produzioni partite dalla sede di Torino e portate in giro sul territorio nazionale, emerge distinta la scelta del gruppo di proporre un teatro che possa giungere a una vastità di pubblico e che sia di continuo stimolo e ricerca per gli artisti, attori e registi del “PICCOLO TEATRO COMICO”.

 

Affiancata alla produzione di prosa, un’ampia attività nel settore del TEATRO RAGAZZI. Numerosi gli allestimenti, con una media di due produzioni all’anno che non stiamo in questa sede ad elencarne i titoli, limitandoci a segnalarne uno per tutti. “Il baule magico” con testi di Andersen e Rodari, in repertorio dal 1988 e ancora richiestissimo in tutta Italia. All’interno del “PICCOLO TEATRO COMICO”, il duo “Abbastante” (Franco Abba e Mauro Stante) dal 1992 diventano l’anima” delle produzioni di CABARET, un cabaret “contaminato” da una forte teatralità, con testi scritti dagli stessi attori-registi, ma con un occhio verso il teatro cosiddetto “leggero”, quello dell’avanspettacolo o quello successivo degli sketches radiofonici e televisivi con firme quali Amurri e Verde, Umberto Simonetta, Terzoli e Vaime, ed altri.


Gratificante è il consenso del pubblico che oramai si affeziona al discorso teatrale della Compagnia del Piccolo Teatro Comico. Tre sedi ci sono volute per fermarci finalmente nel cuore di Santa Rita in via Mombarcaro dove sorge una scuola di teatro, con le discipline canoniche di dizione, espressione corporea, storia del teatro, con corsi per adulti,  e ragazzi. Ed in merito ai laboratori accenniamo solo brevemente alle tante attività culturali  che i professionisti del gruppo tengono anche in sede esterne quali scuole, centri sociali e culturali. Da qui, collaborazioni e Patrocini ormai da anni con la Regione Piemonte, Città Metropolitana, Città di Torino e le sue Circoscrizioni, con la Regione Toscana e quella del Lazio.

 

Il Direttore Artistico Franco Abba

FrancoAbba-TeatroTorino

Diploma in arte drammatica nel 1985 presso Laboratorio Teatrale diretto da Carla Pescarmona.Nel 1991 corso tenuto da Grotoswski presso il Teatro Stabile di Torino.

 

Debutto a Roma in TEATRO nel 1986 con lo spettacolo "Folli, sempre folli, fortissimamente folli" con Flavio Insinna, testo e regia di Roberto Bencivenga, con il quale inizierà un sodalizio che proseguirà per altri lavori: "Muori, amore mio!" di Aldo De Benedetti nel 1987 - "Spirito allegro" di Noel Coward con Patrizia La Fonte nel 1988, "Situation Comedy" di Mortimer & Cook nel 1989 al Teatro Agorà di Roma e ancora nel 1993 debutto al Teatro dei Cocci di Roma con "Due dozzine di rose scarlatte" di Aldo De Benedetti, ruolo di Savelli. Sempre a Roma, dove si è trasferito, collabora per spettacoli promossi dal Comune in Piazza del Pincio, all'Isola Tiberina e per l' Estate Romana. Partecipazioni a serate al Salone Margherita (Bagaglino) ed a numerosi spettacoli circuitanti nei teatri romani.

1988, Teatro dell'Orologio di Roma con lo spettacolo "Attenti a quei tre!" di Aldo Nicolaj, Maurizio Costanzo e Mario Moretti per la regia di Walter Manfrè, che lo dirigerà in altri lavori successivi: "La locandiera" di Carlo Goldoni (ruolo di Fabrizio) e ne "Le confessioni", un progetto teatrale ideato dallo stesso Manfrè. Altra prosa: "Il gatto in tasca" di Georges Feydeau (1989), "Ah, se fossi normale" monologo di Umberto Simonetta (1991), "Lungo pranzo di Natale" di Thornton Wilder (1992) di cui cura anche la regia.

Tra gli spettacoli più importanti: "Un coperto in più" di Maurizio Costanzo-Comp. Plausus Teatro, "Il marito beffato" di Moliere-Comp. Teatro Fregoli, "Girotondo" di Schnitzler-Comp. Teatro Alfa, "Tredici a tavola" di M.G. Sauvajon- Comp.Teatro del Borgo, "Il Signor X " di Michele Perriera- Comp. Viartisti Teatro,

"Il fantasma di Canterville" di Oscar Wilde-Comp. Il Palcoscenico di Roma, "Profumo di gigli" di Michele Perriera-Comp. Teatro Perempruner.

Nel 1992 in coppia con Mauro Stante si costituisce l'"Abbastante il duo" che propone un particolare genere di teatro-cabaret e trasformismo che si propone un recupero del teatro di varietà ed è vicino ad un "cabaret" alla Karl Valentin. Tra gli spettacoli dell' "Abbastante il duo": "Stravolti dal solito provino in un buio teatro del posto", "Morir dal ridere", "Cattivi ragazzi". Tra gli ultimi lavori “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello- Produzione: “PiccoloTeatro Comico” ,“La cantatrice calva” di Jonesco- regia di Massimo Scaglione,”La granduchessa e i camerieri” di Garinei & Giovannini, regia Cesare Goffi.”Americani” di D.Mamet, con R. Liprandi-Comp.Lewia&Clark, regia I.F.Perna, “Don Camillo e Peppone” di Guareschi, Comp. “Piccolo Teatro Comico”


 

TELEVISIONE:

"Per chi suona la campanella" (1987) varietà per la Regia di Pierfrancesco Pingitore, RAI-TO

"Italian Restaurant" (1994) con Gigi Proietti - Regia di Giorgio Capitani, Prod. Solaris Film Roma

"I grandi processi" (Caso Brabanti) (1996) Regia di Franco Bernini, con Ennio Contorti e Luigi Di Berti, RAI UNO

"Scherzi a parte" (varie edizioni) Prod. R.T.I. Mediaset/ Canale 5

“Vivere” Prod. Mediavivere- Mediaset/ Canale 5


 

CINEMA:

"Francesco" (1988) Regia di Liliana Cavani,

"Mutazioni" (1993) Regia di Stefano Milla - Me.Fi. Produz.

"Poliziotti" (1994) Regia di Giulio Base, Con Michele Placido, Claudio Amendola, Kim Rossi Stuart - Produz. Cecchi Gori.

"Lunedì mattina" (1996) cortometraggio - Regia di Max Chicco - RAI TRE.

"Cinema' !" Regia di Vittorio Dabbene. PREMIO come miglior attore protagonista al III° Concorso Cinematografico "Comic and O" di Grottammare (AP)(1996) presieduto da Michele Mirabella.

"Squillo all' OK Corral"(1997) Regia di Max Chicco.

"Set e mezzo"/"Striptease" -Cinema Giovani di Torino. Kinokinino Produz.

"Scomparsa" - Regia Andrea Bolioli. Con Luciana Littizzetto.

"Ferdinando e Carolina" - Regia di Lina Wertmuller.

"Qui non è il paradiso" - Regia di G.M. Tavarelli.

"La giacca" - Regia di L. Perretti.

“Aldo qualunque” Regia di D. Migliardi -Kubla Khan –Roma

DonCamillo-Torino

Gli Spazi

pj-accetturo-17248428072017-IMG_621128072017-IMG_624528072017-IMG_625328072017-IMG_6179

Ci troviamo a Torino

in Via Mombarcaro n99/b

Create a website